Scopri le tue Potenzialità

Scopri le tue Potenzialità

Cambia il tuo approccio: smetti di concentrarti su quello che manca o non funziona e guarda a cos’hai e cosa sei.

Se ti concentri solo sui tuoi punti deboli, sui problemi, su quello che non va e non funziona nelle cose che fai o che non riesci a fare, inevitabilmente tenderai a sviluppare un atteggiamento ipercritico verso te stesso/a e, forse, anche verso chi ti circonda.

Ci hai mai pensato?

Pensa un attimo agli ambienti che ti circondano: scuola, sport, famiglia e non solo. Spesso questi luoghi sono parecchio competitivi, pieni di aspettative e “giudicanti”. L’idea di fondo è che se c’è qualcosa che non funziona al meglio va prontamente individuato e corretto.

Questo tipo di approccio, però, porta a intervenire solo sui problemi, anziché valorizzare i punti di forza, facendoci sentire giudicati ed educandoci inconsciamente a concentrarci con più attenzione (e con poca indulgenza) sulle nostre debolezze e i nostri limiti, togliendo spensieratezza, ottimismo e fiducia rispetto alle nostre capacità e quello che invece sappiamo fare e ci piace davvero fare.

 

Un piccolo esercizio per te

Ti propongo quindi un piccolo esercizio che ti può essere utile per capire meglio cosa ti gratifica di più fare, quali sono i cambiamenti che consideri positivi e quali sono i metodi che tendi ad utilizzare per ottenerli.

 

  • Pensa a cosa ti riesce particolarmente bene, senza troppa fatica, a ciò per cui la gente ti fa i complimenti, a ciò che sai fare meglio di tanti altri… Di cosa si tratta? Quando fai queste cose come ti senti? Quali sono le sensazioni che provi?

 

  • Ora pensa a un momento della tua vita in cui ti sei sentito/a molto orgoglioso/a di te stesso per ciò che hai fatto e ottenuto. Cosa ti viene in mente e perché?

 

  • Pensa a come hai fatto ad ottenere quel risultato: che metodo hai usato? Come ti sei approcciato/a? Cosa ha fatto la differenza per farti riuscire nel tuo intento?

 

  • Mentre cercavi di “portare a casa” il tuo obiettivo, hai per caso provato altri metodi o strade che si sono rivelati inefficaci? Se sì, perché secondo te non hanno funzionato?

 

Ecco che entrano in gioco le Potenzialità

Se hai fatto il piccolo esercizio qui sopra, inconsciamente stavi ragionando su quali sono le tue Potenzialità.

Di cosa si tratta?

Le Potenzialità (proprie del Coaching Umanistico) sono qualcosa di ben diverso dal concetto di talento, capacità o abilità. Questo perché non hanno tanto a che vedere col concetto di “cosa sono bravo a fare e quanto sono produttivo a fare quella cosa”, quanto con l’idea di “cosa mi rende felice fare, cosa mi fa stare bene, cosa mi appaga”.

In pratica quando ognuno di noi realizza e manifesta una sua Potenzialità, in quel momento sta bene, prova emozioni positive, si sente coinvolto e appagato da ciò che sta facendo.

Facciamo un esempio così è tutto più chiaro: noi possiamo anche essere molto portati e bravissimi a fare una cosa, ma non è affatto detto che fare quella cosa ci faccia sentire appagati e realizzati. Riesci ora a capire la differenza?

 


 

Ti è piaciuto l’articolo e vuoi approfondire? Qui trovi il seguito

Lascia un commento